Psicoterapia dell’età evolutiva

Nel trattamento della psicopatologia dell'età evolutiva gli interventi psicologici implicano il coinvolgimento dei genitori e l'uso di protocolli ad hoc.

Psicoterapia età evolutiva

Negli ultimi anni gli psicologi e i professionisti della salute mentale che si occupano di sofferenza in età evolutiva (bambini e adolescenti) riconoscono la necessità di riferirsi ad un modello teorico multifattoriale che tenga conto di:

  • Conoscenze delle tappe dello sviluppo normale del bambino;
  • Continuità tra salute e patologia;
  • Continuità tra fanciullezza e vita adulta. Questo il linea con il manuale diagnostico statistico  dei disturbi mentali DSM5;
  • Collegamento con elementi del contesto di vita del bambino, in linea con l’approccio bio-psico-sociale (OMS,1948);
  • Individuazione dei fattori di rischio della psicopatologia e fattori protettivi;
  • Individuazione precoce di pattern di comportamento prodromici di difficoltà di adattamento e disagio giovanile.

Inoltre sempre più gli stessi clinici che si occupano di sofferenza dei bambini e degli adolescenti insistono nello sviluppo e realizzazione di programmi d’informazione e prevenzione della psicopatologia in età evolutiva.

Molti sono gli studi scientifici che indicano la terapia cognitivo comportamentale (CBT) come un trattamento psicoterapico con elevata efficacia per numerosi disturbi psicologici a esordio infantile.

Diversi sono i protocolli CBT evidence based per la terapia della psicopatologia infantile, ad esempio:

  • il Cool Kids Program (R.Rapee) per la terapia dei disturbi d’ansia;
  • il Coping Power Program (Lockart) per il trattamento dei disturbi del comportamento.

La letteratura scientifica indica anche che l’efficacia dei trattamenti di psicoterapia cognitivo-comportamentale aumenta la propria efficacia se prevede il coinvolgimento dei genitori.

Un contributo fondamentale nello studio della psicopatologia in età evolutiva è certamente la teoria dell’attaccamento (J.Bowlby) che sottolinea l’importanza del legame affettivo–relazionale tra mamma e bambino nello sviluppo successivo del bambino.genitori devono quindi essere sostenuti nel loro ruolo educativo e affettivo in quanto sono loro i veri esperti del loro bambino, sia quando sta bene sia quando soffre.

Gli interventi psicologici in età evolutiva comprendono pertanto:

  • consulenza alla genitorialità;
  • supporto psicopedagogico ai genitori;
  • psicoterapia con i bambini (individuale o di gruppo);
  • percorsi psicoeducativi.

Per la progettazione dell’intervento psicologico più utile per un bambino specifico è necessario un percorso di assessment psicodiagnostico che preveda:

  • colloqui con i genitori;
  • compilazione di interviste e questionari sia per i per i genitori sia per i bambini ed eventualmente per i loro insegnanti;
  • colloqui con il bambino;
  • sedute osservazione di gioco;
  • valutazione del livello cognitivo ed eventuali approfondimenti neuropsicologici.

Lo psicoterapeuta e lo psicologo che lavorano con pazienti in età evolutiva sono esperti delle tappe di  sviluppo normale del bambino quanto della psicopatologia; lavorano sia con i bambini sia con i genitori.

Psicoterapia dell'età evolutiva, le sedi a cui rivolgersi

Studi Cognitivi Firenze

Firenze

Via delle Porte Nuove, 10 50144 Firenze
Tel/Fax 055 3245357
info@scuolacognitivafirenze.it
Studi Cognitivi Mestre

Mestre

Via Mestrina, 6 Scala C - 30172 Mestre (Venezia)
Tel 041 8020936
mestre@ptcr.it
Studi Cognitivi Milano

Milano

Foro Bonaparte, 57- 20121 Milano
02 4150998
02 87238216
info@studicognitivi.net
Studi Cognitivi Milano PTCR

Milano PTCR

Foro Buonaparte, 57 20121 Milano
Tel 02 4150998 – Fax 02 87238216
info@ptcr.it
Studi Cognitivi Modena

Modena

Via Scaglia Est, 15 - 41126 Modena
Tel. 059 2928080
Fax 059 2923987
modena@studicognitivi.net
Studi Cognitivi San Benedetto del Tronto

San Benedetto del Tronto

Via dell’Olmo, 1 – 63074 San Benedetto del Tronto
Tel 0735 587194 – Fax 0735 575140
sanbenedettodeltronto@studicognitivi.net

Psicoterapia dell'età evolutiva, i centri clinici affiliati a cui rivolgersi