Gruppi skills training ispirati al modello DBT

Lo skill training DBT mira a insegnare abilità di mindfulness, di regolazione emotiva, di tolleranza della sofferenza e di efficacia interpersonale.

Skill training di gruppo - Terapia dialettico comportamentale

Cosa dice la letteratura sui gruppi di skill training

Tra i presupposti teorici sottostanti che ispirano la conduzione dei gruppi di skill training troviamo la terapia dialettico comportamentale (DBT) di Marsha Linehan, che ha ormai 22 anni di vita, in cui lo skill training è uno dei suoi elementi  principali. Inizialmente pensata come trattamento cognitivo-comportamentale del disturbo borderline, la  DBT si è evoluta verso forme adattate per altre condizioni psicopatologiche. Si è mostrata infatti efficace nei disturbi alimentari (Telch et al. 2001; Safer, 2010; Safer et al. 2001) e nella depressione resistente al trattamento (Lynch et al. 2003); l’utilizzo dello skill training riduce i tentativi suicidari, le difficoltà nella regolazione emotiva e i problemi interpersonali (Neacsiu et al. 2010).

Negli ultimi anni il DBT skill training sta rapidamente emergendo anche come trattamento a sé stante; numerose sono le ricerche che ne suggeriscono l’efficacia per:

  • Depressione (Lynch, Morse, Mendelson, Robins, 2003; Bedics, Atkins, Comtois, Linhean, 2012; Harley, Sprich, Safren et al.,2008; Harley, R., Sprich, Safren, Jacobo, Fava, 2008; Feldamn, Harley, Kerrigan, Jacobo, Fava, 2009; Van Dijk, Jeffrey, Katz, 2013)
  • Rabbia (Soler et al. 2009; Telch et al. 2001; Koons et al. 2006; Cavanaugh et al. 2011)
  • Disregolazione emotiva (Lynch et al. 2003; Whitside, 2011)
  • Instabilità affettiva (Soler et al 2009)
  • Intensità emotiva (Safer et al. 2001)

Alcuni adattamenti dello skill training si sono dimostrati validi nei confronti dei disturbi alimentari (Safer, 2010; Safer et al. 2001; Telch et al. 2001); in quelli alcool-correlati; nel disturbo da deficit di attenzione/iperattività (Hirvikoski et al. 2011).

Spiegazione dello skill training di gruppo

Il focus dello skill training è insegnare abilità che possano essere utilizzate, affinate e generalizzate dai clienti al proprio contesto di vita.

Il setting di gruppo dello skill training permette ai clienti di osservare e lavorare coi comportamenti interpersonali che si manifestano nelle relazioni; di interagire con altre persone con tematiche simili  e quindi avere sostegno e validazione dal gruppo stesso. Il gruppo è una “palestra” per imparare a stare in relazione con gli altri, utilizzare le abilità insegante e aumentare la flessibilità cognitiva grazie alla molteplicità di letture alternative degli altri partecipanti.

La comunicazione tra terapeuta individuale e terapeuti di gruppo (co-terapia) permette una migliore gestione delle situazioni di crisi attraverso il lavoro coordinato volto all’aumento dell’efficacia delle abilità insegnate.

Terapeuta di riferimento: