Disturbo schizotipico di personalità

Il disturbo schizotipico di personalità mostra deficit sociali e interpersonali pervasivi, distorsioni cognitive, eccentricità nei comportamenti.

Disturbo schizotipico di personalità

Che cos’è il disturbo schizotipico di personalità

La caratteristica essenziale del disturbo schizotipico di personalità è un pattern pervasivo di deficit sociali e interpersonali caratterizzato da disagio acuto e ridotta capacità riguardanti le relazioni affettive e da distorsioni cognitive ed eccentricità di comportamento.

Il disturbo schizotipico di personalità colpisce circa il 3% della popolazione con una maggiore associazione di casi tra i parenti biologici dei pazienti schizofrenici; non è noto il rapporto di frequenza maschi-femmine.

Come si manifesta il disturbo schizotipico di personalità

Gli individui con disturbo schizotipico di personalità spesso interpretano in modo scorretto gli avvenimenti casuali e gli eventi esterni come se avessero un significato particolare e specifico per la persona stessa. Possono essere anche superstiziosi o preoccupati per fenomeni paranormali. Talvolta gli individui con questo disturbo si credono capaci di far succedere le cose o di intuirle prima che le cose accadano. Talvolta possono essere presenti alterazioni di tipo percettivo (ad esempio, avvertire presenze di altre persone o entità in una stanza). Spesso chi è affetto da disturbo schizotipico può essere eccessivamente sospettoso e avere un’ideazione paranoide. Di solito la personalità schizotipica è povera nell’espressione interpersonale per cui non riesce a interagire in modo efficace con gli altri, apparendo strana, inappropriata o eccessivamente rigida. L’eccentricità si riscontra spesso anche nel modo di vestire, di acconciarsi i capelli, oltre ad avere una tendenza a non conoscere o seguire le convenzioni sociali.

Il disturbo schizotipico può manifestarsi nella prima infanzia e nell’adolescenza, con solitudine, scarse relazioni con i coetanei e ansia sociale, rendimento scolastico non adeguato, ipersensibilità, pensieri e linguaggio strani e fantasie bizzarre. Questi bambini possono essere considerati eccentrici ed essere oggetto di scherno da parte dei compagni.

Sicuramente le conseguenze più evidenti si hanno sul piano sociale e lavorativo: questi soggetti infatti tendono a non avere relazioni sociali e interpersonali significative e difficilmente riescono a trovare lavoro o comunque a mantenerlo nel tempo. Possono inoltre andare incontro a episodi depressivi e/o psicotici e una certa percentuale di questi pazienti (intorno al 12%) sviluppano schizofrenia, di solito in una forma meno grave.

Disturbo schizotipico di personalità, i servizi offerti:

Terapeuta di riferimento: