Disturbo ossessivo compulsivo di personalità

Il disturbo ossessivo compulsivo di personalità presenta preoccupazione eccessiva per l’ordine, il perfezionismo e il controllo mentale e interpersonale.

Disturbo ossessivo compulsivo di personalità

Che cos’è il disturbo ossessivo compulsivo di personalità

Il disturbo ossessivo compulsivo di personalità si caratterizza per la preoccupazione eccessiva per l’ordine, per il perfezionismo e il controllo mentale e interpersonale. Spesso le persone affette da questo disturbo non riescono ad essere flessibili, aperte ed efficienti proprio per l’eccessivo controllo che vogliono esercitare su tutto.
Tale patologia colpisce circa il 3-10% della popolazione, più frequentemente di sesso maschile (fonte DSM V, 2014).

Come si manifesta il disturbo ossessivo compulsivo di personalità

Gli individui con disturbo ossessivo compulsivo di personalità cercano di mantenere la sensazione di controllo attraverso un’attenzione minuziosa per le regole, i dettagli futili, le liste, i programmi e la forma al punto tale da perdere il focus centrale dell’attività che stanno svolgendo. Possono, per esempio, focalizzarsi così tanto sui dettagli di un progetto che il progetto stesso non viene mai ultimato o viene ritardato moltissimo; per questi individui il mancato rispetto delle scadenze è frequente. Chi soffre di disturbo ossessivo compulsivo di personalità mostra un attaccamento eccessivo al lavoro e alla produttività, tanto da escludere eventuali attività di svago e le amicizie, anche se non sono mossi da una vera necessità economica.  Quando devono dedicare il tempo per una attività di svago sono molto a disagio e possono rimandarla, se possibile, all’infinito, relegandola sempre dopo le attività lavorative. Quando trascorrono tempo con gli amici è probabile che succeda in qualche attività organizzata, che viene sempre affrontata come se fosse un compito serio, perdendo il suo aspetto ludico. Molto spesso vengono identificati come individui troppo coscienziosi, scrupolosi e intransigenti in tema di moralità, etica e valori. Possono forzare se stessi e gli altri a seguire rigidi principi morali e non riuscire a perdonare a se stessi o agli altri deviazioni o errori dal percorso stabilito. Le persone che soffrono di disturbo ossessivo compulsivo di personalità possono non riuscire a gettare via oggetti consumati o di nessun valore, anche quando non hanno un vero e proprio significato affettivo. Sono anche riluttanti a delegare compiti o a lavorare con altri: le cose, in particolare sul lavoro, che è l’ambito che li contraddistingue, devono essere fatte perentoriamente come dicono loro, per cui possono essere minuziosi nei dettagli che forniscono ai collaborati e non apprezzano eventuali idee e azioni creative.
Gli individui con disturbo ossessivo compulsivo di personalità sono solitamente rigidi e testardi. Sono coì preoccupati di fare le cose nel migliore modo possibile che possono non riuscire ad ascoltare le opinioni altrui anche se sono migliori o più efficaci delle loro. 

Disturbo ossessivo compulsivo di personalità, le tecniche e le terapie utilizzate:

Disturbo ossessivo compulsivo di personalità, i servizi offerti: