Benessere psicologico in ambito lavorativo

Stress lavoro correlato - Intervento per il benessere psicologico sul lavoro

Stress lavoro correlato: cosa dice la letteratura sull’intervento psicologico per il benessere psicologico in ambito lavorativo?

Lo scenario in cui oggi è inserita qualsiasi realtà lavorativa è caratterizzato da un uso massiccio delle tecnologie, dall’incremento della competizione internazionale, dall’incertezza dei mercati e dalle fluttazioni demografiche. Tradotto nella pratica, tutti questi fattori portano ad un aumento del carico di lavoro e del ritmo lavorativo, elevate pressioni emotive, precarietà del lavoro e scarso equilibrio tra vita privata e vita professionale, generando, lì dove l’individuo non riesce a far fronte a queste criticità, situazioni di stress lavoro correlato che possono sfociare in una vera e propria malattia professionale come il burnout.

Alcuni dati sull’importanza dell’intervento psicologico per il benessere psicologico in ambito lavorativo:

  • La condizione di stress lavoro correlato interessa circa il 22% dei lavoratori in Europa, 27% in Italia.
  • Il 50% delle giornate lavorative perse in un anno è correlata allo stress lavorativo.
  • L’Unione Europea ha valutato il costo economico dello stress legato alla attività lavorativa pari a circa 265 miliardi di euro all'anno (Levi, 2002).

Vista la rilevanza del tema il dLgs 81/2008 del 9 aprile 2008 stabilisce l’obbligo da parte delle aziende di inserire all’interno della valutazione rischi anche la valutazione del rischio stress lavoro correlato.

Il benessere psicologico in ambito lavorativo rappresenta un importante obiettivo da raggiungere per garantire la massima tutela della propria salute e coinvolge sia l’azienda sia ogni singola persona nel processo di attuazione delle misure per prevenirlo, eliminarlo o ridurlo.

Ridurre lo stress lavoro correlato

Obiettivo dell’intervento psicologico per il benessere psicologico in ambito lavorativo è trasmettere e rafforzare tutte quelle competenze necessarie ad aumentare la resilienza della persona, così da abbassare le probabilità o affrontare eventuali difficoltà già presenti legate a stress lavoro correlato e/o burnout. I primi tre incontri dell’intervento serviranno a misurare il livello di stress lavoro correlato, identificare le necessità del cliente e definire il percorso da intraprendere condividendo il/i modulo/i da erogare. Una volta terminato l’intervento psicologico, verranno riproposti alcuni questionari per misurarne l’efficacia.

Come si struttura l’intervento

Tre incontri psicologici iniziali finalizzati alla presa in carico dei bisogni del cliente:

  1. Primo incontro: presa in carico dei bisogni e aspettative del cliente.
  2. Secondo incontro: approfondimento delle difficoltà lavorative e, ove necessario,  somministrazione di questionari e test ad hoc (Maslach Inventory, 16PDF, vissuto professionale). Parte dei questionari saranno riproposti al termine dell’intervento per misurarne l’efficacia.
  3. Terzo incontro: restituzione dei questionari e condivisione del modulo/i da affrontare per l’acquisizione e lo sviluppo delle diverse capacità.

L’intervento psicologico per il benessere psicologico in ambito lavorativo si suddivide in moduli da selezionare in base alle necessità. Ogni modulo ha la durata di quattro incontri.

I moduli sono suddivisi in tre aree così organizzate:

A) Area Metodologica dell’intervento psicologico in ambito lavorativa

  • Modulo “Problem Solving”: l’obiettivo di questo modulo è sviluppare e consolidare la capacità di organizzare sistematicamente gli elementi costitutivi di un problema, stabilendone le priorità, al fine di ricercare le risposte più adatte ed efficaci alle situazioni difficili e ai temi complessi, cercando tra diverse soluzioni.
  • Modulo “Capacità di delega”: questa capacità ha una funzione molto importante per sopravvivere in situazioni dove è presente un alto carico di lavoro. L’obiettivo è riuscire a condividere il lavoro con colleghi/collaboratori allentando il controllo e imparando a gestire in modo funzionale il processo di assegnazione/condivisione del lavoro e gestione degli strumenti di supervisione come quello del feedback.
  • Modulo “Negoziazione”: la negoziazione si può definire come la capacità di mediare tra due o più posizioni differenti cercando di raggiungere un accordo che possa soddisfare entrambe le parti dove possibile. Obiettivo del modulo è acquisire un metodo per prepararsi alla trattativa in modo esaustivo andando ad apprendere le tecniche necessarie per condurre una negoziazione efficacie.

B) Area Relazionale dell’intervento psicologico in ambito lavorativa

  • Modulo “Lavorare in team”: obiettivo di questo modulo è comprendere cosa significhi lavorare all’interno di un gruppo di persone cercando di acquisire quei comportamenti funzionali a improntare rapporti di chiarezza, correttezza e collaborazione rispetto alle situazioni da affrontare e alle caratteristiche degli interlocutori.
  • Modulo “Comunicazione assertiva”: l’assertività è la capacità del soggetto di comunicare, mettere in comune, in modo responsabile attraverso un comportamento attivo, nella piena e completa manifestazione di se stessi. Questo tipo di comunicazione è alla base di relazioni “sane” anche all’interno dell’ambiente lavorativo. All’interno di questo modulo verranno presentate le diverse componenti della comunicazione assertiva (verbale, non verbale, cognitiva, emotiva) attraverso esercizi che utilizzano le tecniche del role-play e riprese video.
  • Modulo “Gestione dei collaboratori”: la capacità di gestire i propri collaboratori è probabilmente la principale competenza di un manager. Le leve cui attingere per svolgere questa funzione sono molteplici così come molteplici sono i modelli che sono stati proposti nel tempo dalle diverse ricerche scientifiche. Il modulo aiuta il cliente a comprendere come agire per valorizzare le caratteristiche dei collaboratori utilizzando le principali leve motivazionali nelle diverse situazioni organizzative e sperimentandone l'applicazione con simulazioni in seduta di casi pratici.

C) Area Emozionale dell’intervento psicologico in ambito lavorativa

  • Modulo “Gestione dello stress lavoro correlato: obiettivo del modulo è quello di arrivare a rispondere in maniera costruttiva alla forte intensità di lavoro conservando integro il proprio modo di essere nelle situazioni di contrasto. Il modulo  prevede una parte teorica riguardante le strategie di coping e una parte pratica attraverso esercitazioni che verranno svolte sia in seduta sia assegnate a casa.
  • Modulo “Gestione dei conflitti”: è l’abilità di fronteggiare con padronanza posizioni che producono disaccordi all'interno dei gruppi e conflittualità nei rapporti tra individui. Obiettivo del modulo è essere in grado di riconoscere gli elementi fondamentali che possono provocare tensione tra gli individui e fronteggiare in modo diretto le tensioni e i problemi, mantenendo in equilibrio risolutezza e tolleranza.
  • Modulo “Empowerment”: obiettivo del modulo è quello di accompagnare il cliente alla presa di consapevolezza delle proprie capacità, fidarsene e replicare in maniera costruttiva agli imprevisti avvenimenti quotidiani Durata modulo: quattro incontri

Bibliografia

  • Levi, L. (2002), Spice of life or kissof death, Working on Stress, Magazine of the  EU-OSHA-European Agency of Safety and Health at Work
  • Fonti ricerche: European Working  Condition Survey

Benessere psicologico in ambito lavorativo, le sedi a cui rivolgersi

Studi Cognitivi Firenze

Firenze

Via delle Porte Nuove, 10 50144 Firenze
Tel/Fax 055 3245357
info@scuolacognitivafirenze.it
Studi Cognitivi Mestre

Mestre

Via Mestrina, 6 Scala C - 30172 Mestre (Venezia)
Tel 041 8020936
mestre@ptcr.it
Studi Cognitivi Milano

Milano

Foro Bonaparte, 57- 20121 Milano
02 4150998
02 87238216
info@studicognitivi.net
Studi Cognitivi Milano PTCR

Milano PTCR

Foro Buonaparte, 57 20121 Milano
Tel 02 4150998 – Fax 02 87238216
info@ptcr.it
Studi Cognitivi San Benedetto del Tronto

San Benedetto del Tronto

Viale Secondo Moretti, 44 63074 S. Benedetto del Tronto
Tel 0735 587194 – Fax 0735 575140
sanbenedettodeltronto@studicognitivi.net

Benessere psicologico in ambito lavorativo, i centri clinici affiliati a cui rivolgersi