Cognitive Remediation Therapy per i Disturbi Alimentari

Cognitive Remediation Therapy per i Disturbi Alimentari

L'importanza della Cognitive Remediation Therapy per i Disturbi Alimentari

La Cognitive Remediation Therapy è uno strumento utile per affrontare i deficit cognitivi e la compromessa flessibilità cognitiva. I Disturbi Alimentari sono caratterizzati da deficit cognitivi di rilievo clinico, osservati in particolare in soggetti con anoressia nervosa (AN) e con bulimia nervosa (BN) che presentano lunga durata di malattia e/o un basso indice di massa corporea. Nel caso dell’anoressia nervosa, sono frequenti deficit di attenzione, deficit visuo-spaziali, carenza di flessibilità del pensiero, di problem solving e di multi-tasking. Nel caso della bulimia nervosa si evidenziano impulsività durante attività attentive e di problem solving, deficit di attenzione sostenuta, di memoria di lavoro e ridotta flessibilità cognitiva) (Weider et al., 2014; Jàuregui-Lobera, 2013). Seppur si manifestino profili cognitivi diversi, è noto che la scarsa rigidità dello stile di pensiero (rigidità cognitiva) persiste anche dopo il recupero ponderale e risulta essere il marcatore di tratto, nonché endofenotipo dei Disturbi Alimentari (Holliday J, Tchanturia  K, Landau S, Collier D., 2005).

Questi deficit cognitivi, con particolare riferimento alla ridotta flessibilità cognitiva, oltre ad interferire con il funzionamento generale dell’individuo, spesso costituiscono un ostacolo per l’accesso alla terapia psicologica e rappresentano i principali fattori di mantenimento del disturbo stesso.

Diversi studi hanno dimostrato che la Cognitive Remediation Therapy (CRT):

  • produce effetti benefici sulla rigidità cognitiva e sullo stile di pensiero focalizzato al dettaglio tipicamente rilevati in soggetti con Disturbi Alimentari adolescenti e adulti (Pretorius N. et al., 2012);
  • riduce il rischio di drop-out in pazienti con Anoressia Nervosa spesso correlato alla difficoltà di discutere ed affrontare temi emotivi;
  • può essere un primo step nella presa in carico dei pazienti con Disturbi Alimentari, focalizzandosi sui deficit cognitivi come training preliminare d’elezione; può essere applicata anche in forma parallela ad altre componenti (psicoterapia individuale, di gruppo, familiare), come trattamento integrato (Tchanturia K, Lock J., 2011; Tchanturia K et al., 2008).
  • Come funziona la Cognitive Remediation Therapy

La Cognitive Remediation Therapy offerta dal nostro servizio si propone come trattamento mirato alla flessibilità del pensiero sotto forma di terapia individuale o di gruppo (Genders R, Tchanturia K., 2010). Si rivolge a pazienti adolescenti e adulti con Disturbi Alimentari cronici.

Durante l’intero percorso il paziente si esercita a promuovere riflessioni sul proprio stile di pensiero, a migliorare le strategie cognitive presenti e ad apprendere delle alternative più funzionali.

Come si struttura il servizio di Cognitive Remediation Therapy

L’offerta clinica del servizio include:

  • Valutazioni Neuropsicologiche: somministrazione di test di funzionamento cognitivo per la stesura del profilo cognitivo e  di eventuali deficit cognitivi.
  • Stesura di un programma individualizzato di Cognitive Remediation Therapy con scelta del format più adeguato per il paziente (individuale o di gruppo).
  • Sedute di stimolazione cognitiva mediante la Cognitive Remediation Therapy.

Il servizio prevede due format: individuale e di gruppo.

Il format Cognitive Remediation Therapy individuale prevede:

  • n. 1 incontro di valutazione neuropsicologica
  • n. 10 incontri per 5 settimane (2 incontri/settimana)
  • 45’ per ciascun incontro
  • re-test al termine dell’intervento
  • valutazione neuropsicologica  di follow up

Il format Cognitive Remediation Therapy di gruppo prevede:

  • n. 1 incontro di valutazione neuropsicologica per ciascun partecipante
  • n. 4 incontri per 2 settimane (2 incontri /settimana oppure 1 incontro per 4 settimane)
  • 90’ per ciascun incontro
  • valutazione neuropsicologica al termine dell’intervento

Bibliografia

  • Genders R, Tchanturia K (2010). "Cognitive Remediation Therapy (CRT) for Anorexia in Group Format: A Pilot study". In Weight and Eating Disorders. 15:234-239.
  • Holliday J, Tchanturia  K, Landau S, Collier D (2005). "Is Impaired Set-Shifting an Endophenotype of Anorexia Nervosa?" In American Journal of Psychiatry. 162; 12 :2269-2275.
  • Jàuregui-Lobera (2013). "Neuropsychology of Eating Disorders: 1995:2012". In Neuropsychiatric and treatment, 9: 415-430.
  • Pretorius N, Dimmer M, Power E, Eisler I, Simic M, Tchanturia K (2012). "Evaluation of a Cognitive Remediation Therapy Group for Adolescents with Anorexia Nervosa: Pilot study". In European Eating Disorder Review. 
  • Tchanturia K, Davies H, Lopez C, Schmidt, U, Treasure J, Wykes T (2008). "Neuropsychological task performance before and after cognitive remediation in anorexia nervosa: A pilot case series". In Psychological Medicine 38(9):1371-3.
  • Tchanturia K, Lock J (2011). "Cognitive Remediation Therapy (CRT) for Eating DisordersDevelopment, Refinement and Future Directions". In Curr Top Behav Neurosci. 6:269-87.
  • Weider S, Indredavik MS, Lydersen S, Hestad K. (2014). "Intellectual function in Patients with Anorexia and Bulimia Nervosa". In European Eating Disorders. 22: 15-24.

Cognitive Remediation Therapy per i Disturbi Alimentari, le sedi a cui rivolgersi

Studi Cognitivi Firenze

Firenze

Via delle Porte Nuove, 10 50144 Firenze
Tel/Fax 055 3245357
info@scuolacognitivafirenze.it
Studi Cognitivi Mestre

Mestre

Via Mestrina, 6 Scala C - 30172 Mestre (Venezia)
Tel 041 8020936
mestre@ptcr.it
Studi Cognitivi Milano

Milano

Foro Bonaparte, 57- 20121 Milano
02 4150998
02 87238216
info@studicognitivi.net
Studi Cognitivi Milano PTCR

Milano PTCR

Foro Buonaparte, 57 20121 Milano
Tel 02 4150998 – Fax 02 87238216
info@ptcr.it

Cognitive Remediation Therapy per i Disturbi Alimentari, i centri clinici affiliati a cui rivolgersi

Cognitive Remediation Therapy per i Disturbi Alimentari, per il trattamento dei disturbi: