Tecniche non convenzionali in psicoterapia

SAN BENEDETTO - Terapie non convenzionali - Studi Cognitivi

05 Maggio 2018  
06 Maggio 2018  

Durata (ore)16
Località Studi Cognitivi
Via Olmo, 1 – 63074 – San Benedetto del Tronto (AP)


Vai alla mappa
Prezzo Vedi dettagli evento Iscrizione
Telefono0735 587194
Fax0735 575140


Descrizione

Il workshop è incentrato sulla descrizione degli aspetti teorici centrali e delle relative strategie e tecniche terapeutiche che caratterizzano il gruppo delle Psicoterapie Esperienziali.

Verrano presi in esame i concetti fondanti della Terapia della Gestalt e le procedure proposte per facilitare il contatto, nel qui e ora, con aspetti dell’esperienza bloccati o esclusi dalla consapevolezza. Seguirà una sintetica descrizione del percorso di ricerca che ha portato Carl Rogers alla formulazione della Terapia Centrata sulla Persona, e ci si soffermerà sulle tecniche di ascolto e di sintonizzazione empatica. Saranno messi in evidenza alcuni principi che le moderne teorie della conoscenza pongono come centrali nel processo di costruzione del significato personale dell’esperienza e che i “padri fondatori” avevano già posto, in modo intuitivo, al centro del loro approccio. Dall’integrazione di questi principi con lo studio delle concrete procedure utilizzate tradizionalmente da psicologi della gestalt e rogersiani, nasce la Terapia Focalizzata sulle Emozioni (EFT) di Leslie Greenberg (con Rice, Elliott, Goldman). Verrà data un’ampia descrizione del modello che consente di riconoscere i principali problemi legati a blocchi o conflitti nel processo di sintesi  degli schemi emotivi e indica, per ciascuno di essi, specifiche procedure di intervento che facilitano il cambiamento degli schemi. Verrà infine introdotto il Focusing, un metodo sviluppato da Eugene Gendlin per accedere alla consapevolezza corporea e “ascoltare il corpo per curare la psiche”.

Programma

1° Giorno

Mattina 09:00-13:00

La terapia della Gestalt

  • Fritz Perls, il distacco dalla psicoanalisi e il contesto storico, scientifico e filosofico in cui nasce la Gestalt.
  • Il concetto di figura-sfondo, di polarità dinamica, la soddisfazione dei bisogni, la tendenza alla chiusura delle esperienze.
  • La modalità di lavoro esperienziale:
    • importanza del contatto diretto con l’esperienza nel presente, attivazione e drammatizzazione in seduta di esperienze salienti, attenzione ai segnali non verbali, contatto pieno con sensazioni, emozioni e bisogni, stimolazione diretta dell’espressione emozionale.
    • le procedure per l’integrazione di aspetti conflittuali intrapsichici (la rappresentazione con le due sedie) e per risolvere conflitti con altri significativi (la rappresentazione con la sedia vuota).

La Terapia centrata sul cliente

  • Rogers e la rivoluzione copernicana della centralità del cliente nella relazione terapeutica.
  • Il metodo non direttivo e la sintonizzazione empatica: l’attenzione accurata all’esperienza soggettiva del cliente, le tecniche di ascolto attivo e di rispecchiamento empatico.

Pausa

Pomeriggio 14:00-18:00

I contributi delle moderne teorie della conoscenza.

  • Il cognitivismo e i processi mentali implicati nell’elaborazione delle informazioni.
  • Le emozioni come sistema di orientamento innato. I processi costitutivi dell’esperienza emotiva. Le emozioni primarie, secondarie e strumentali.
  • Il ruolo dell’elaborazione schematica nella costruzione di modelli interni. La centralità delle emozioni nella costruzione degli schemi.
  • Il processo di sintesi degli schemi secondo il costruttivismo dialettico.

Il modello integrato di LesIie Greenberg (et altri): la Terapia focalizzata sulle emozioni.

  • Gli atteggiamenti del terapeuta e l’equilibrio tra empatia e direttività. La diagnosi di processo attraverso l’osservazione di marker specifici.
  • Modalità di accesso del cliente al significato personale dell’esperienza: l’accesso alle emozioni primarie, ai bisogni, alle azioni adattive e il cambiamento degli schemi.

La Terapia focalizzata sulle emozioni. Le strategie di intervento: i compiti.

  • La conferma empatica, per vincere il senso di eccessiva vulnerabilità rispetto a sentimenti dolorosi.
  • La scoperta del significato di una reazione emotiva problematica egodistonica.

2° Giorno

Mattina 09:00-13:00

La Terapia focalizzata sulle emozioni. Le strategie di intervento: i compiti.

  • Il lavoro con le due sedie per risolvere il conflitto intrapsichico tra diversi aspetti di sé.
  • Il lavoro con le due sedie per risolvere il conflitto intrapsichico dovuto a processi di auto-interruzione.
  • Il lavoro con la sedia vuota per risolvere situazioni interpersonali sospese.

Pausa

Pomeriggio 14:00-18:00

Il Focusing.

  • Gendlin e il metodo della concentrazione esperienziale sulle sensazioni corporee per cogliere significati impliciti, poco chiari. La consapevolezza corporea come strumento per conoscersi e cambiare.
  • Il lavoro gestaltico sui sogni.
  • Dalla narrazione alla rappresentazione del sogno.

Per ogni sezione teorica verrà dato ampio spazio alle esercitazioni pratiche in gruppo, come esperienze guidate, analisi di trascritti di sedute, discussione di casi clinici.


Costi

Prezzo intero: € 160 + IVA (€ 195.20)

Ex-allievi e collaboratori Studi Cognitivi: € 120 + IVA (€ 146.40)

Specializzandi Studi Cognitivi: € 80 + IVA (€ 97.60)

ISCRIZIONE ONLINE

Docente

Dott.ssa Livia Carandini 

Psicologa clinica, Psicoterapeuta.

Diploma di Specializzazione in Psicoterapia presso l’IFREP, Scuola Superiore in Psicologia Clinica di Roma.

Certificato di livello 1 in Terapia Focalizzata sulle Emozioni presso The Institute of Emotion Focused Therapy Ireland a Dublino.

Certificato di formazione al Focusing e all’Ascolto Esperienziale di The Focusing Institute di New York.

Lavora utilizzando un modello integrato che comprende l‘Analisi Transazionale, la Gestalt, la Terapia Focalizzata sulle Emozioni, il Focusing sulle sensazioni corporee.

Si occupa di psicoterapia per adulti e giovani adulti e di consulenza ai genitori.

E’ stata per alcuni anni responsabile dello sportello di ascolto nel 65° Circolo didattico di Roma, e ha tenuto corsi di formazione per genitori e insegnanti in diverse sedi.

Collabora come docente di Terapia Esperienziale con la scuole “Studi Cognitivi” e “Psicoterapia Cognitiva e Ricerca” di Milano e con la “Scuola di Psicoterapia Cognitiva” di Roma.

Bibliografia

  • Greenberg, L.S., Rice, L.N., Elliott, R. (1993). I processi del cambiamento emozionale. Roma: LAS

Nel corso del workshop verrà fornita una bibliografia più completa per chi desidera approfondire i temi trattati.



Come raggiungere l’evento

Torna in cima