Corso di preparazione all’esame di stato e Presentazione della scuola

Scuola Cognitiva FIRENZE - Esame di stato psicologia
23 Settembre 2017  
09:00 - 19:00  
Argomento
Località Scuola Cognitiva di Firenze
Via delle Porte Nuove 10 Firenze


Vai alla mappa
ContattoSegreteria Amministrativa
Telefono055 3245357

Preparazione Esame di Stato Psicologia Firenze

CORSO DI PREPARAZIONE ALL’ ESAME DI STATO PER L’ABILITAZIONE ALLA PROFESSIONE DI PSICOLOGO

Dopo 5 lunghi anni di esami e un anno di tirocinio pratico che finalmente ci fa affacciare e innamorare di quella che speriamo possa essere la nostra professione del futuro, l’idea di rimetterci sui libri e rinfrescare o studiare concetti e teorie che sembrano puramente nozionistiche ci fa sentire probabilmente svogliati e già stanchi in partenza.

Se a tali condizioni aggiungiamo poi l’ansia che sovviene non appena cerchiamo delle linee guida, spesso labili e confusionarie, che ci indirizzino su come prepararsi e su cosa ci sarà richiesto per superare le varie prove, sicuramente il periodo di preparazione dell’esame di stato non sarà poi ricordato come un momento gradevole della nostra vita.

Ed è proprio la mancanza di informazioni chiare in base alle quali studiare, l’aspetto che spaventa maggiormente e che rischia di portarci a un’enorme perdita di tempo, sprecato vagando su internet e tra vari gruppi Facebook alla ricerca di informazioni salvifiche e materiale infinito, la cui sola scelta, una volta accumulato, richiede ore, giorni o addirittura mesi!!

Partendo dalla mia esperienza personale, arricchita dal confronto con altre colleghe, ho pensato che un corso di preparazione per l’esame di stato dovesse avere come obiettivo principale quello di permettere di orientarsi nella preparazione, fornendo chiare informazioni dalle quali partire per scegliere il materiale su cui studiare e dando spunti e delucidazioni sui principali argomenti che potrebbero essere oggetto di una delle prove, sul loro svolgimento, nonché sulla modalità di approccio al loro studio.

Il corso, rivolto a tutti i laureati in Psicologia che si apprestano ad affrontare l’Esame di Stato, si articolerà in un’intera giornata, sabato 23 Settembre (ore 09.00 – 18.00) in cui verranno trattate tutte le prove. Nello specifico, il programma si articolerà nella maniera seguente. Una prima parte sarà dedicata alla I PROVA: verranno fornite informazioni pratiche su come e su cosa studiare e introdotte le principali teorie di psicologia generale e dello sviluppo, con accenni anche di metodologia e psicologia sociale. Il tutto sviluppato secondo modalità utili ai fini del superamento della prova e soffermandoci sui punti che solitamente è chiesto sviluppare Alcune ore saranno poi rivolte alla II PROVA: saranno date informazioni su come fare un progetto, quali metodologie usare e con quali fini e come renderlo concreto e implementabile nel reale, usando sempre un’attenzione particolare al fatto che tale progetto dovrà poi essere presentato a una commissione e non al committente di una scuola o altro ente. Nel pomeriggio sarà poi affrontata la III PROVA: saranno fornite informazioni inerenti a come svolgere il caso clinico e ne verranno discussi alcuni insieme. Infine, uno spazio sarà dedicato al codice deontologico e ad alcune notizie utili per superare l’ultimo scoglio della PROVA ORALE. La speranza è che questo corso possa rendere il vostro esame di stato un po’ meno “oscuro e minaccioso” e che quindi contribuisca a ridurre i livelli d’ansia di tale periodo di studio e sveltire la vostra preparazione, rendendo il più possibile concentrato e proficuo il tempo speso a casa nello studio delle varie prove.

Dott. Sabrina Torniai

 


PRESENTAZIONE DELLA SCUOLA DI PSICOTERAPIA

VEDI LA STRUTTURA DEL CORSO QUADRIENNALE

VAI ALLA PAGINA DELLO STAFF DIDATTICO

 

Studi Cognitivi - Guarda il video introduttivo:

Caratteristiche della scuola

La scuola Studi Cognitivi si caratterizza per un forte impianto clinico e scientifico. L’approccio clinico è cognitivista in modo compiuto nei primi due anni (Ellis, Beck, Kelly, Clark, Wells, Salkovskis e molti altri) mentre nel secondo biennio si insegna un approccio integrato che deriva dalle linee di intervento per i pazienti difficili generate dagli sviluppi recenti della tradizione cognitivo-comportamentale (Young, Linehan) e psicodinamica (Fonagy, Kernberg e Clarkin, Mitchell e la psicanalisi relazionale). Si insegnano inoltre altre tecniche quali Libet, EMDR, Mindfulness, ACT,  tecniche di gestione della ruminazione, del rimuginio e così via.

Qual è il razionale della scuola?

La scuola Studi Cognitivi si caratterizza per:

  • Una forte importanza alla psicodiagnosi corretta sia dal punto di vista del colloquio clinico che dal punto di vista della testistica, sia psichiatrica che psicologica che cognitiva. L’importanza data alla psicodiagnosi corretta è premessa fondamentale per l’organizzazione del progetto clinico e psicoterapeutico e per l’integrazione tra diverse figure professionali: lo psichiatra, lo psicoterapeuta individuale, l’invio in doppio setting ai gruppi, ecc.
  • Una forte spinta a costruire un gruppo di ricerca di livello internazionale perché la formazione degli allievi sia costantemente informata non solo dalla competenza clinica dei didatti, ma dalla vicinanza al pensiero scientifico sulla clinica. Il gruppo Studi Cognitivi ha ad oggi una cinquantina di pubblicazioni su riviste internazionali referate, come Psychological Medicine, Behaviour Research and Therapy e molte altre. Gli allievi interessati possono interagire con il gruppo ricerca, ma soprattutto vi è una relazione di interazione tra pensiero clinico, conduzione della psicoterapia e conoscenza della ricerca sulla psicoterapia.
  • La presenza di alcune figure di spicco del cognitivismo italiano che insegnano ogni anno portando le loro competenze teoriche e cliniche (Gianni Liotti, Cristiano Castelfranchi, Antonio Semerari, Giancarlo Dimaggio, Giovanni Maria Ruggiero, Sandra Sassaroli e tanti altri).
  • Una forte tendenza a divenire luogo privilegiato di iniziative cliniche, culturali, scientifiche, del web che coinvolgano gli allievi dal punto di vista della ricerca e della clinica, della psicodiagnostica, delle attività extrascolastiche e che contribuiscano alla loro professionalizzazione come psicoterapeuti. Alcuni esempi possono essere: il progetto Pro-Youth sulla prevenzione online dei disturbi alimentari; “State of Mind” (www.stateofmind.it), il webjournal che sta rivoluzionando il modo di fare informazione nell’area della psicologia; le supervisioni; la scrittura di articoli scientifici; l’assistere ai gruppi clinici di skill training o alla psicodiagnostica e l’organizzazione di congressi e tante altre attività.

Come raggiungere l'evento
Torna in cima